COMUNICAZIONI

APPUNTAMENTI PASTORALI E LITURGICI ANNUALI

  • Adorazione Eucaristica: 2° e 4° giovedi del mese;
  • Ritiri Comunitari: in Avvento, in Quaresima e di fine Anno Liturgico;
  • Incontri di formazione: inizio, metà e fine anno pastorale;
  • Penitenziali: in preparazione al Natale e alla Pasqua;
  • Ritiri Parrocchiali in Avvento, in Quaresima e di fine Anno Liturgico;
  • Novene: Immacolata, Natale, San Mauro ( 15 Gennaio e prima domenica di Luglio);
  • Mese di maggio dedicato alla Madonna;

  • Triduo Eucaristico ( 40 ore ) in preparazione del Corpus Domini del 23 Giugno.


Lettera a Sua Eminenza Crescenzio Sepe Cardinale dell'Arcidiocesi di Napoli

Eminenza Reverendissima,
la Sua presenza tra noi è motivo di grande gioia per la paterna attenzione che
ha sempre rivolto a questa terra benedetta dal Signore nei suoi Santi e nei suoi
Beati.
A nome del viceparroco p.Raffaele, dell'Insigne Capitolo Collegiale di San
Mauro, delle Comunità parrocchiali e religiose, dei parroci e confratelli presenti,
dell'Arciconfraternita di S. Maria della Pietà e del Buon Consiglio e della costituita
Associazione "Casoria terra dei Santi" di cui mi onoro essere il suo delegato, le dò il
benvenuto e la ringrazio per aver accolto il nostro invito.
Saluto con affetto e stima il signor Sindaco Avv. Raffaele Bene , la sua
'Amministrazione,tutto il Consiglio Comunale, le autorità civili e militari,
l'Associazione volontariato di Protezione civile e la Croce Rossa Italiana sezione di
Casoria
Un caro saluto e ringraziamento alla Fanfara dell'Arma dei carabinieri Napoli.
Casoria, terra feconda di semi di Santità e di cultura, terra di uomini e donne
che hanno speso la loro vita per il bene del prossimo spinti dalla carità evangelica
che animava il loro agire, si ritrova oggi unita a celebrare la festa che ricorda la
nascita al cielo del suo patrono San Mauro.
Il nostro pensiero di solidarietà va subito a tutti quelli che dal due luglio e
ancora oggi hanno subito e vivono un gravissimo disagio per l'improvvisa voragine
apertasi qui nella piazzetta antistante la Basilica e la Chiesa dell'Arciconfraternita.
Fu questo il motivo per cui dovemmo soprassedere alla festa di Luglio
d'accordo con lei Em.za quando mi fece sapere che non era il caso di venire a
festeggiare in un quartiere ferito da tante difficoltà e sofferenze
I lavori di messa in sicurezza e del ripristino della viabilità,escluse le auto per il
momento,un pò a rilento per cause e impedimenti naturali sono quasi a termine.
Ringrazio vivamente i nostri amministratori e particolarmente l'Ufficio Lavori
pubblici.
Chiedo a nome di tutti ancora attenzione per sistemare e concludere bene la
parte finale che prevede la sicurezza del sottosuolo adiacente la voragine.
Da qualche anno questa festa e anche quella ricorrente alla prima domenica di luglio
ha assunto un significato intercomunitario espressione di quella unità voluta da
Gesù nella sua preghiera: "che tutti siano una sola cosa" , elemento identificativo
del vero cristiano, caratteristica della vera Chiesa di Cristo.
Ringrazio perché già molto attivo il dottor Massimo Falcade mio
rappresentante e Presidente della suddetta Associazione"Casoria terra dei santi".
La condivisione di scelte pastorali tendenti alla testimonianza di tanti carismi
che in questa chiesa hanno trovato il loro naturale sviluppo, ci hanno portato a
vivere questa festa come la celebrazione di una santità che trova ragione d'essere
nella verità evangelica che diventa catechesi, carità, preghiera, amore fino alla
sofferenza.
Accanto alla dimensione spirituale che ci sforziamo di vivere insieme come
parrocchie e congregazioni, secondo le direttive che vengono dal suo illuminante
magistero e in conformità al carisma dei fondatori, oggi le chiediamo di benedire la
nascente Associazione "Casoria Terra dei Santi" che costituita giuridicamente,
affiancherà la nostra azione sul versante culturale, artistico e letterario. Volano
verso la via Pulchritudinis, l'associazione si propone di realizzare un percorso di
riscoperta del ruolo evangelizzatore della bellezza e dell'arte.
Siamo anche certi che però la prima bellezza che il cristiano deve comunicare
è l'accoglienza, la disponibilità, l'accompagnamento soprattutto verso chi vive
momenti di dolore e di bisogno... essere cristiani autentici e non sepolcri imbiancati
come ci ricorda Gesù. Questo nelle nostra società è un cammino faticoso ma
tenacemente i parroci e le religiose lavorano ogni giorno per creare comunità che
siano specchio della carità evangelica e di una maturità di fede.
Oggi in particolare per questa famiglia, ma direi per Casoria, è un grande
giorno perché questa Basilica nello splendore della sua facciata ristrutturata con i
soli fondi e offerte dei fedeli, torna a splendere e ad essere faro e stella polare per
condurre a Cristo maestro sulle orme di San Mauro.
Arricchita con due statue di San Pietro e San Paolo collocate in due spazi che
per l'incompiutezza dell'originale facciata risultavano ancora vuoti, ricorderanno
l'elevazione di questa storica Chiesa a Basilica Pontificia, ma soprattutto ci
ricorderanno che la Chiesa è Via Salutis, la via della Salvezza celebrata nei
sacramenti, dono di Dio in Cristo Gesù.
Ringrazio la validissima collaborazione del nostro diacono ing. Massimo
Bernardo coordinatore dei lavori e referente della Parrocchia,il progettista e
direttore dei lavori Arch. Alberto Barone,l'Impresa esecutrice dei lavori" Italiani
Appalti" nelle persone dei titolari della ditta i fratelli Antonio e Mario Tuccillo con i
loro tecnici e operai;ditta che ci è venuta incontro con le spese e la dilatazione dei
pagamenti,e i tecnici della Sovraintendenza .
Grazie Eminenza perché questa sera ci dà la gioia di annoverare come
Ebdomadario un nuovo membro del Capitolo collegiale nella persona di don Nicola
Grieco e mentre invochiamo la sua paterna benedizione mi permetto chiederle a
nome di questa comunità cittadina di pregare per noi e noi ci impegneremo a
pregare per Lei perché il Signore possa concederle lunga vita e salute per continuare
ad essere pastore dal cuore generoso che ha sempre avuto a cuore le sorti del
gregge affidatogli.

Parroco Don Mauro Zurro